Gomme invernali 2018: tutte le normative

Perché una cosa tanto drastica? Se la vettura permette una velocità fino a 200 km/h, ma gli pneumatici sono omologati fino a 190 km/h, essi non coprono tutto l’arco di sfruttabilità dell’auto, con immaginabili conseguenze nel caso la struttura dello pneumatico ceda a 200 km/h. Pertanto sono pneumatici non omologati per quella vettura, e per la legge italiana ogni elemento dichiarato sul libretto di circolazione che non sia corrisposto nella realtà, obbliga a revisione per ristabilire i parametri originali.

Ma come faccio a capire se sono gomme invernali?

È possibile riconoscere gli pneumatici invernali già guardando il disegno dello pneumatico stesso. Infatti esso presenta moltissimi intagli lungo tutta la superficie del battistrada, al contrario degli pneumatici estivi (in più presenta delle ulteriori piccole incisioni sui tasselli, dette semelle).

Inoltre sul fianco dello pneumatico sono riportate le scritte che permettono di identificare correttamente la tipologia che si sta montando.

pneumatici all season

E qui arriviamo ad un altro punto fondamentale: cosa indicano le scritte riportate sul fianco dello pneumatico?

simboli gomme

  • 1) Marca: è il nome del produttore dello pneumatico
  • 2) Corda: altro non è che la larghezza dello pneumatico misurata in millimetri, nel punto più largo (nel caso in esempio 205 millimetri). Attenzione, non corrisponde alla larghezza del battistrada.
  • 3) Serie: è il rapporto (in percentuale) fra  l’altezza e la larghezza della sezione trasversale della gomma. (in questo caso /55 significa che l’altezza della gomma è il 55% della larghezza, quindi 112.75 mm)
  • 4) Cerchio: diametro del cerchione in pollici (inch)
  • 5) Indice di carico (numerico, IC) e Codice di velocità (alfabetico): rappresenta la portata massima che lo pneumatico può sopportare alla corretta pressione di gonfiaggio e la velocità massima che può supportare. Per semplicità abbiamo riportato una tabella in grado di semplificare la comprensione, indicando in rosso il codice limite minimo Q ed in verde quelli ammessi dalla normativa. Ricordiamo però che i valori di IC possono variare leggermente in base al costruttore dello pneumatico.

 

 

 Codice

di velocità

Velocità

(km/h) 

IC (kg) IC (kg) IC (kg) IC (kg)
 L  120   68 (315)   82 (475)   96 (710)   110 (1060)
 M  130  69 (325)  83 (487)  97 (730)  111 (1090)
 N  140  70 (335)  84 (500)  98 (750)  112 (1120)
 P  150  71 (345)  85 (515)  99 (775)  113 (1150)
 Q  160  72 (355)  86 (530)  100 (800)  114 (1180)
 R  170  73 (365)  87 (545)  101 (825)  115 (1215)
 S  180  74 (375)  88 (560)  102 (850)  116 (1250)
 T  190  75 (387)  89 (580)  103 (857)  117 (1285)
 U  200  76 (400)  90 (600)  104 (900)  118 (1320)
 H  210  77 (412)  91 (615)  105 (924)  119 (1360)
 V  240  78 (425)  92 (630)  106 (950)  120 (1400)
 ZR > 240  81 (462)  95 (690)  109 (1030)  123 (1550)
 W  270  79 (437)  93 (650)  107 (975)  121 (1450)
 Y  300  80 (450)  94 (670)  108 (1000)  122 (1500)
  • 6) Modello/disegno: rappresenta il nome del modello di pneumatico
  • 7) Pneumatico radiale: indicato dalla lettera R, fa riferimento alla tipologia di costruzione dello pneumatico, in questo caso radiale. In passato era a tele incrociate. Per legge tutti gli pneumatici montati sulla vettura devono essere dello stesso tipo.
  • 8) Pneumatico Runflat (SSR, RFT, ROF): la scritta Run Flat (letteralmente “corri sgonfio”) sta a significare una tipologia costruttiva dello pneumatico tale da garantire la marcia in sicurezza anche in caso di foratura o perdita di pressione, grazie ad una struttura rinforzata. Ovviamente le velocità ed il range di utilizzo sono relativamente bassi (solitamente 70/80 km ad un velocità massima di 80km/h)
  • 9) Pneumatico neve-fango M+S (Mud + Snow): Sono le cosiddette gomme “all season”, riconosciute ed omologate come gomme invernali, ma attenzione perché hanno una tenuta inferiore rispetto alle gomme termiche vere e proprie, riconoscibili grazie al simbolo specifico raffigurante una montagna con all’interno il simbolo della neve.

gomme m+s

Nella foto, il pittogramma snowflake (fiocco di neve), che simboleggia la tipologia di gomma termica (quindi da neve); se lo snowflake è accompagnato dalla dicitura M+S, non è più una gomma termica vera e propria, ma una all season (quindi il codice di velocità, lo ripetiamo, dovrà essere quello riportato a libretto e non inferiore).

  • 10) Pneumatico rim fringe protector (MFS, FR, FSL RFP): Si tratta di una guaina di gomma, più che di uno pneumatico in sé, che viene applicata sulla spalla esterna per salvare (o contenere quantomeno i danni) di toccate a marciapiedi, cordoli e simili. Vengono di solito incollati, oppure incastrati tra pneumatico e canale del cerchio, o in pochi sporadici casi, fusi insieme alla spalla della gomma.rimblades-installation-cut-tesla-wheel
  • Sulla spalla dello pneumatico troviamo stampigliato anche un numero formato da quattro cifre, ad esempio 3516. Le prime 2 cifre indicano la settimana di produzione dello pneumatico, mentre le seconde indicano l’anno di produzione. Nel nostro caso, lo pneumatico sarebbe stato prodotto nella settimana 35 dell’anno 2016 (a cavallo tra agosto e settembre). Fate attenzione a non acquistare pneumatici troppo vecchi. Consigliamo di diffidare di offerte di pneumatici a prezzo stracciato, potrebbero essere molto vecchi. E’ buona norma acquistare pneumatici non più vecchi di un anno.

CONCLUSIONI

Dopo questa panoramica su gomme invernali e dispositivi equivalenti, come ulteriori consigli, vi ricordiamo di prestare attenzione alle scadenze delle normative, a controllare che i vostri dispositivi (gomme o catene) siano conformi alla vostra auto, che siano integri e ben tenuti.

Infine, e questo vale anche per gomme estive ed in qualsiasi ambito, guidare con giudizio e buon senso, tenendo a mente il codice stradale e le leggi della fisica.

Andrea

[Immagini: Automobilissimo, www.pneusmart.it, www.allaguida.it, www.publicdomainpictures.net]