Team

 

Siamo quattro amici, accomunati da un insieme di passioni, legati dall’interesse sul mondo automotive.

Andrea Scurtarelli

Sono l’ideatore e co-founder di Automobilissimo, laureato al Politecnico di Milano come ingegnere meccanico specializzato in Processi Tecnologici. Da sempre malato di auto fin nel midollo, mi concentro soprattutto sulla parte riguardante la passione che le auto trasmettono, le prestazioni e le sensazioni che si provano guidandole, passando da un modello all’altro ricercando sempre qualcosa di nuovo, ma sempre con un occhio agli ambiti burocratici e di sicurezza. Adoro seguire il Motorsport con WTCC, ITCC, DTM, poi campionati Rally, gare in salita e chi più ne ha più ne metta. F1? No, per quella ci sono Marcello e Luca! Il sogno nel cassetto? Quello penso di ogni vero appassionato di auto ai miei livelli: un garage pieno di auto, per poter cambiare quasi ogni giorno vettura, in base all’umore, ai luoghi in cui si desidera andare ed alle sensazioni che si vuole provare. Auto preferita? Beh, ovviamente mi viene impossibile definirne una sola (in realtà anche se fossero 10 sarei molto in crisi), ma sono da sempre un grandissimo appassionato di Porsche.

Luca Zanoncelli

Sono co-founder di Automobilissimo. Ingegnere meccanico veicolista laureato al Politecnico di Milano, innamorato di auto penso da quando ho potuto vedere e stare sulla prima (Fiat Uno Turbo prima serie di mio padre, tornando dall’ospedale dove sono nato!). Appassionato da sempre di F1 e Rally, dai 15 anni ho una deviazione per le auto elaborate. Penso che un’auto elaborata abbia quel qualcosa in più che un’auto di serie non riesce a dare. Amo la sovralimentazione. Sciogliete le briglie di un motore turbo… vi lascerà a bocca aperta.

Deviazione numero 2… la tecnologia in generale, ma non quella a bordo delle auto. Non mi piacciono le auto strapiene di pulsanti. Datemi un telaio, 2 sedili, un motore e un volante… e mi renderete felice. Ritengo che il peso rovini in gran parte l’essenza e l’esperienza di una vettura.

Se mi chiedete l’auto preferita… beh, non ne ho una, ma il Gruppo C è lì che martella

Matteo Orsenigo

Sono co-founder di Automobilissimo, laureato al Politecnico di Milano come Ingegnere meccanico progettista. Vedo le auto come creature complesse e magnifiche, al pari di un organismo in continua evoluzione, e non è un caso che la storia dell’auto sia la prima cosa che tratto nei miei articoli. Questo continuo confronto tra l’attuale e d’antan (non confondetelo con vintage!) rispecchia il mio desiderio di conoscere quel mondo che, per limiti di età, mi sono perso. Maniaco della qualità, della precisione, della perfezione aerodinamica. Qual è la mia auto preferita? La BMW 330i E46 (il primo amore…). E poi? Tutte le auto tra gli anni ’60 e ’90, ça va sans dire.

Marcello Pandini

Sono co-founder di Automobilissimo ingegnere meccanico veicolista, laureato presso il Politecnico di Milano. Mi piacciono le auto da corsa! Parlo volentieri di meccanica, dinamica del veicolo, aerodinamica e set up. Sono in controtendenza con la maggior parte degli appassionati, infatti adoro i motori turbo, i cambi al volante, l’elettronica e l’utilizzo intensivo dell’aerodinamica per accrescere le performance. Il cronometro ha sempre l’ultima parola e tutto è legittimo quando si tratta di fermarlo per tempo.

Anche quando parlo di auto di serie mi focalizzo molto sulle loro qualità dinamiche. Non sono un fanatico della sportività su strada (anche se mi piace molto) ma penso che ogni auto debba essere ottimizzata per l’utilizzo a cui si ha intenzione di dedicarla. In ogni caso apprezzo quando l’utilità supera il design.

La mia auto preferita? Dipende… (di solito quella che taglia il traguardo per prima!).